Marzo 4, 2020 Filippo Angeloni

Crolli di borsa, guadagnare con ETF Short (attento)

Etf short: cosa sono?

Gli ETF intanto sono prodotti finanziari dal basso costo annuo, che permettono di replicare un indice sottostante. Ad esempio un ETF sul FTSE MIB permette di replicare l’indice di borsa italiano composto dalle 40 maggiori aziende quotate.

Gli ETF Short permettono di replicare l’indice sottostante in maniera inversa.

Quindi un “ETF Short FTSE MIB” permette di replicare inversamente i risultati giornalieri dell’indice italiano. (Replica in sostanza le variazioni giornaliere del sottostante cambiandone il segno, aspetta però di leggere la sezione compounding)

  • se il mercato italiano cala del -1% , questo etf guadagna +1%
  • se il mercato italiano sale del +1%, questo etf perde il -1%

Questi ETF vengono generalmente utilizzati:

  • solo nel breve periodo, sono strumenti per speculazioni non per investimenti! leggi la parte compounding!
  • solo da chi vuole speculare nelle fasi di ribasso dei mercati
  • da chi vuole coprire altre posizioni*

Molte volte, (quasi sempre) si possono trovare ETF Short a leva.

un ETF Short ftse Mib 3x, vuol dire che si andranno ad amplificare di 3 volte le variazioni del sottostante cambiandone il segno.

un rialzo dell 1% del ftse MIB provoca una perdita del 3% in questo ETF. Analogamente un ribasso dell 1% del ftse Mib provoca un guadagno del 3% in questo ETF. Un ribasso del 10% del ftse Mib provoca un guadagno del 30% di questo ETF.

Vediamo alcuni problemi di questa tipologia di ETF

Il problema più grande di questi ETF è l’effetto compounding, è una zavorra pesante come un palazzo. Ed è per questo che ti sconsiglio di utilizzarli nel lungo periodo.

  • Occhio ai costi
  • effetto compounding
  • occhio alla valuta dell’etf
  • Utilizzo come copertura
  • Utilizzo nel lungo periodo

Attenzione ai costi

Questo strumento pur essendo un ETF per forza di cose non può avere costi bassi. I costi sicuramente sono più alti rispetto ai costi di un normale ETF.

Per spiegarti il perché devo introdurti un concetto.

L’operazione che si effettua con un ETF Short è la medesima di una vendita allo scoperto

La vendita allo scoperto è in sostanza una vendita di una cosa che non si possiede.

Dato che non possiedi quella cosa, qualcuno te la deve prestare, e dato che.. da quando non esiste più San Francesco D’Assisi nessuno presta nulla per nulla, sei chiamato a pagare degli interessi.

“Gli strumenti finanziari oggetto di Short Selling vengono prestati temporaneamente al venditore allo scoperto dalla banca o da un intermediario finanziario.
Solitamente, per il prestito suddetto, viene pagato un interesse annuale al broker in relazione alla durata in giorni dell’operazione di vendita allo scoperto. Oltre a pretendere l’interesse annuale stabilito (che può variare anche in base al singolo titolo), il broker richiede un margine di garanzia per l’operazione (ad esempio il 50% del controvalore scambiato). “

Per fare questa operazione vi è un costo implicito legato al prestito dei titoli.

Le banche italiane molto difficilmente permettono di fare una vendita allo scoperto (per questo ci sono altre piattaforme), per cui molti investitori utilizzano ETF short (si trovano in qualsiasi home banking).

Con gli etf short eviti di organizzare la vendita allo scoperto individualmente. La vendita allo scoperto avviene direttamente all’interno dell’ ETF. Anche l’ETF deve prendere titoli a prestito e per questo un minimo di costi c’è.

Effetto compounding

Prenditi del tempo per assimilare questo concetto, non è del tutto semplice.

Come per ogni investimento, i rendimenti su periodi superiori a un giorno sono influenzati dall’effetto compounding dovuto ai movimenti di mercato.

valore inizialePerf. giorno 1valore dopo 1gperf giorno 2valore giorno 2profitto/perditarendimento complessivo %
indice1005%105-4%100,80,80,80%
etf short100-5%954%98,8-1,2-1,20%

Come puoi notare se un indice realizza in due giorni un +5% ed un -4% il rendimento sarà del 0.80%.

un etf short però non realizza un -0.80% come ci si potrebbe aspettare ma un -1.2%, per l’effetto compounding. Più aumenta il tempo e più l’effetto compounding si fa sentire.

Ti invito a fare i calcoli e vedrai che tornano 😀

Andiamo ad esaminare anche altre possibili combinazioni. Lasciando stare il caso di chiusura in pareggio (0%)

2 giornate negative consecutive

valore inizialePerf. giorno 1valore dopo 1gperf giorno 2valore giorno 2profitto/perditarendimento complessivo %
indice100-5%95-4%91,2-8,8-8,80%
etf short1005%1054%109,29,29,20%

L’etf short guadagna di più rispetto al previsto, ci aspettavamo un +8.8% ma invece guadagna un +9.20%

2 giornate positive consecutive

valore inizialePerf. giorno 1valore dopo 1gperf giorno 2valore giorno 2profitto/perditarendimento complessivo %
indice1005%1054%109,29,29,20%
etf short100-5%95-4%91,2-8,8-8,80%

Chiaramente se compri un ETF short è questo che vuoi evitare 😉 in caso di giornare positive consecutive per l’indice, l’etf perderà ma perderà in misura ridotta. Ti aspetti un -9.2% ed invece realizzi un -8.8%

1 giorno positivo ed uno negativo e viceversa

Se l’indice per 2 giorni chiude una volta in positivo ed una in negativo allora il rendimento complessivo dell’etf short sarà minore alle attese (in senso peggiore per noi investitori), sempre per l’effetto compounding.

valore inizialePerf. giorno 1valore dopo 1gperf giorno 2valore giorno 2profitto/perditarendimento complessivo %
indice100-2%984%101,921,921,92%
etf short1002%102-4%97,92-2,08-2,08%

In questo caso ci aspettavamo un -1.92% invece abbiamo un -2.08%.

Se le variazioni dell’indice sono uguali e di segno opposto il rendimento dell’indice sarà sempre negativo. l’etf short realizza una performance negativa uguale a quella dell’indice.

valore inizialePerf. giorno 1valore dopo 1gperf giorno 2valore giorno 2profitto/perditarendimento complessivo %
indice100-2%982%99,96-0,04-0,04%
etf short1002%102-2%99,96-0,04-0,04%

Ma L’ETF short non doveva andare inversamente all’indice???

Quindi ricapitoliamo…

Ed in caso di più giorni??

la situazione si complica ancora di più 😀

Se hai un ETF short devi sperare in tante chiusure negative dell’indice sottostante. E devi anche sperare di non incappare in periodi di alta volatilità o trend laterali. Più la volatilità è elevata e maggiore è l’effetto compounding. (e non abbiamo ancora parlato di leva)

Gli etf short si portano dietro una zavorra colossale, l’effetto compounding.

E in caso di leva?

L’esposizione alla leva giornaliera implica che l’effetto compounding sarà amplificato e si verificherà giornalmente, con impatti positivi o negativi sui rendimenti per periodi di tempo più estesi.

Ad esempio se il prezzo del FTSE 100 è di £100 e aumenta dell’1%, l FTSE 100 3x Leverage Daily ETP sale del 3% per un importo di £103 (escluse commissioni e aggiustamenti). Se poi il FTSE 100 scendesse dell’1% il giorno seguente, allora l’etp scenderebbe a £99,91. Quindi, il rendimento medio, nell’arco delle due giornate, è dello 0%. Tuttavia, il rendimento dell’interesse composto dell’ETP sui due giorni si attesta a – 0,09%. Anche l’indice avrebbe un rendimento dello 0% ma il suo prezzo sarebbe di £99,99 e il rendimento dell’interesse composto sui due giorni sarebbe del -0,01%.

L’effetto compounding giornaliero può intensificarsi di pari passo con la durata del periodo di detenzione dello strumento, la volatilità dell’indice e la leva.

Il grafico seguente e quello dopo ancora mostrano gli effetti del compounding sui rendimenti.

Nel primo grafico (“Volatile Market”) l’indice sale e scende del 2% ogni giorno. Dopo 11 giorni, l’indice è in rialzo dell’1,8%, il 3x Leverage Daily ETP sarebbe in rialzo solo del 4,1% (2,3x l’indice) e il 3x Short Daily ETP è in ribasso del 7,7% (-4,3x l’indice).

Il secondo grafico (“Trending Market”) mostra l’andamento su 11 giorni, con un aumento dell’indice pari al 2% ogni giorno. Dopo 11 giorni, l’indice è in rialzo del 24,3%, il 3x Leverage Daily ETP sarebbe in rialzo dell’89,8% (3,7x l’indice) e il 3x Short Daily ETP è in ribasso del 49,4% (-2x l’indice). Tuttavia, su base giornaliera, il 3x Leverage Daily ETP e il 3x Short Daily ETP hanno segnato risultati esattamente corrispondenti alle aspettative.

Lasciamo stare ora la leva e torniamo a pensare all’effetto compounding. Guardiamo un caso reale

etf eurosotxx50 e etf short eurostoxx50.

L’etf normale è cresciuto del 10% in 3 anni mentre l’etf short è calato più del -20%

Attenzione alla valuta

Gli etf Short possono non replicare esattamente inversamente l’indice sottostante, non solo per l’effetto compounding ma anche per una diversa valuta.

se un etf normale ha i titoli in dollari e l’etf short replica in euro allora possono esistere discrepanze (pure notevoli) anche per una variazione del tasso di cambio

Utilizzo come copertura

Oltre ai problemi di compounding e di rischi di cambio, questo etf ha un problema di “fisco” se lo si utilizza come copertura.

Molti investitori utilizzano questi etf short per coprire altre loro posizioni di un medesimo indice.

Ad esempio un investitore è investito in un normale etf ftse Mib, vede che le cose iniziano a mettersi male per l’indice di borsa italiano e invece di vendere quel etf decide di aggiungere una posizione short con un etf ftse mib short, per coprire la sua posizione. Pensando di coprire un -10% del etf ftse mib con un +10% dell etf short ftse mib.

Di per se è comprensibile la cosa, il problema è che a livello fiscale il nostro legislatore non consente di recuperare le minusvalenze con plusvalenze generate da redditi di capitale (ETF).

Quindi magari copri la perdita di 1000 euro con un guadagno di 1000 euro da un ETF Short, il problema è che poi sul guadagno devi pagarci il 26% di imposta sostitutiva. E quindi non riesci a coprire integralmente la perdita dell etf che replica direttamente il mercato italiano.

Per questo se non si ha un ottica di investimento e si crede in un calo di mercato è meglio liquidare la posizione ETF ftse Mib e aggiungere etf Ftse mib short. Per poi chiudere la posizione e riaprire la posizione con etf Ftse mib.

Utilizzo nel lungo periodo

Utilizzare questi ETF Short nel lungo periodo è una follia. E dovrebbe essere inammissibile per ogni investitore consapevole. Per due motivi:

  • effetto compounding
  • progresso e crescita dei mercati nel lungo periodo. Tutti i mercati azionari sono destinati a crescere nel lungo periodo. L’azionario come asset è il miglior asset nel pianeta. I mercati sono destinati a crescere perché si va sempre avanti nella vita, ci sarà sempre il progresso e l’innovazione per la fame di emergere, per la voglia di fare, per il desiderio di essere importante per qualcuno da parte delle persone. Inoltre come se non bastasse il nostro mondo funziona attualmente con inflazione e debito, per cui asset del genere tendono ad apprezzarsi ovunque nel mondo. Mai scommettere nel lungo periodo contro la voglia di fare, la grinta e l’ingegnosità delle persone. Guarda il grafico qua sotto, te la sentiresti di scommetterci contro nel lungo periodo?

QUANDO UTILIZZARE QUINDI QUESTI ETF SHORT

Consiglio di utilizzare questi prodotti solo per fare trading, quando ci si attende un calo dei mercati. E’ conveniente liquidare eventuali posizioni long (dipende però dalla strategia dell’investitore) ed entrare direttamente short, SOLO NEL BREVE PERIODO.

le posizioni short non vanno tenute troppo a lungo, vanno liquidate prima o poi. Non è il caso di fare buy & hold su ETF SHORT.

Si possono utilizzare questi ETF solo in trend ribassisti ben definiti non in trend laterali

Per tutti gli investitori, l’utilizzo di etf short non ha molto senso e non lo consiglio in una strategia di investimento, dato che non può esserlo.

Ripeto si utilizzano solo per il trading non per l’investimento.

Non sono prodotti efficienti per i costi degli interessi passivi , prestito titoli e effetto compounding.

Si possono utilizzare solo:

  • per puntare a ribasso nel brevissimo termine
  • per puntare sulle differenze di rendimento di due indici diversi.

I migliori ETF Short

Vediamo alcuni etf short:

azionario Europa:

  • Xtrackers EURO STOXX 50 Short Daily Swap UCITS ETF 1C ISIN LU0292106753, Ticker XSSX
  • Lyxor EURO STOXX 50 Daily Double Short UCITS ETF EUR ISIN FR0010424143, Ticker BXX (a leva 2)

azionario italia ftse MIB

  • Lyxor FTSE MIB Daily Short (Bear) UCITS ETF EUR ISIN FR0010446146, Ticker BERMIB
  • Lyxor FTSE MIB Daily Double Short (Xbear) UCITS ETF EUR ISIN FR0010446666, Ticker XBRMIB (leva 2)

Azionario USA S&P500

  • Xtrackers S&P 500 Inverse Daily Swap UCITS ETF 1C ISIN LU0322251520, Ticker XSPS
  • Xtrackers S&P 500 2x Inverse Daily Swap UCITS ETF 1C ISIN LU0411078636, Ticker XT21 (leva 2)

Azionario germania

  • Xtrackers ShortDAX Daily Swap UCITS ETF 1C ISIN LU0292106241, Ticker XSDX
  • Xtrackers ShortDAX x2 Daily Swap UCITS ETF 1C ISIN LU0411075020, Ticker XSD2 (leva 2)

Azionario UK

  • Xtrackers FTSE 100 Short Daily Swap UCITS ETF 1C ISIN LU0328473581, Ticker DX2K
  • L&G FTSE 100 Super Short Strategy (Daily 2x) UCITS ETF ISIN IE00B4QNK008, Ticker SUK2 (leva 2)

N.B. ETF a leva sia short che long possono azzerarsi! leggi qui cosa è successo ad un ETF WisdomTree

Filippo Angeloni

Filippo Angeloni

Filippo Angeloni è investitore, ed imprenditore. Ceo di Filippoangeloni.com e co-fondatore di Koinsquare. E' abilitato alla consulenza finanziaria, certificato OCF (iscritto nell’apposito albo). Possiede un master di I° livello in internazionalizzazione d’impresa e una laurea specialistica ottenuta con il massimo dei voti in Business Administration (università di Bologna – sede Forlì) Da sempre appassionato di finanza personale, crescita personale ed innovazioni dirompenti. Ogni settimana condivide la sua esperienza sul canale YouTube “Filippo Angeloni”, che con oltre 1.600.000 di visualizzazioni, è tra i canali di Finanza Personale più seguiti in Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *