Novembre 21, 2019 Filippo Angeloni

Synthetix – Asset tradizionali ma sintetici su Blockchain

Synthetix è un protocollo costruito sopra ethereum per l’emissione di asset sintetici decentralizzati chiamati Synths. E’ chiaramente un progetto DEFI.

Synthetix

Questi Synths sono token che forniscono un’esposizione verso asset come oro, Bitcoin, valute fiat e forex, azioni come Tesla, Apple ed altro.. il tutto sulla blockchain di Ethereum.

In questo videocorso spiego nei dettagli Synthetix

esistono asset sintetici che:

  • replicano direttamente il prezzo di un asset, li troviamo con il prefisso “s”. Per esempio asset sintetico che replica l’oro è sXAU. si utilizzano per operazioni LONG
  • replicano inversamente il prezzo di un asset, li troviamo con il prefisso “I”. Per esempio asset sintetico che replica inversamente maker è IMKR. Si utilizzano per operazioni SHORT

Vi sono poi degli asset sintetici “basket”, simili a fondi azionari al cui interno troviamo più cose. E’ il caso di iDefi sDefi iCex sCex.

iDefi e sDefi hanno al loro interno diversi token di progetti Defi con questi pesi.

Project | Weightage
LINK | 25.00%
MKR | 25.00%
ZRX | 13.00%
SNX | 13.00%
REN | 6.00%
LRC | 6.00%
KNC | 6.00%
BNT | 3.50%
MLN | 2.50%

iCex e sCex hanno al loro interno diversi token di exchange centralizzati con questi pesi.

Quindi comprando sCex andiamo long su un paniere di più token di exchange.

Per replicare i prezzi vengono utilizzati oracoli privati che aggiornano i prezzi degli asset ogni tre minuti prendendo l’informazioni da piattaforme finanziarie accreditate.

Puoi trovare un overview completa del network Synthetix qui

Synthetix

Questi asset sintetici (ripeto chiamati Synths) sono creati mettendo in staking il token Synthetix network (SXN), e questi Synths possono essere scambiati tra di loro direttamente tramite smart contract su Synthetix.Exchange.

Synthetix

In realtà mettendo in staking il token SNX si crea sUsd, che poi può essere scambiato in exchange per altri token sintetici.

Per utilizzare l’exchange e tradare asset sintetici non è necessario possedere SNX, basta avere ETH e scambiarlo per sUSD.

Per fare questo nella piattaforma abbiamo due tasti, uno che permette di scambiare ETH per sUSD, (al momento quando scrivo questo articolo questa funzionalità non funziona); ed uno che ci porta nell’interfaccia di Uniswap un exchange decentralizzato.

Puoi scambiare successivamente sUSD con tutti gli asset sintetici.

al momento le commissioni di questo exchange sono del 0.5%. (erano di 0.3% ma sono state innalzate). l’exchange inoltre ha un profilo base e un profilo pro che permette di avere grafici ripresi da trading view e un interfaccia più complessa.

Questi sono al momento gli asset sintetici, non vi sono ancora azioni ma a breve arriveranno… la prima a fare il suo ingresso sarà APPLE. 

P.s. è stato aggiunto anche il token iDefi e sDefi.

Synthetix

Quali sono i vantaggi nel mettere in stake il token SNX?

  1. Si ricevono rewards ossia ricompense in SNX tramite la politica inflazionistica di questo token. i token snx che si ricevono come ricompensa sono però bloccati per 12 mesi quindi non potremo rivendere subito i nostri reward
  2. Si guadagnano commissioni da trade prodotti su Synthetix Exchange. Questo reward si riceve in sUSD che invece è estremamente liquido.

Tutti i Synths sono over collateralizzati ossia dietro questi Synths devono esserci SNX per un rapporto di collateralizzazione del 750%.

Chi mette in stake il token SNX deve gestire questo Collateralisation Ratio.

Per farlo può:

  1. Bruciare e distruggere Synths già creati per alzare questo rapporto 
  2. Creare Synths per ridurre questo rapporto

Se si riesce nell’intento si possono guadagnare le ricompense indicate precedentemente.

Synthetix

Ma quali sono i rischi?

Chiunque metta in stake il token SNX crea un debito. Il debito inizia con la creazione di sUSD e fluttua (può aumentare o diminuire) a seconda di come si muovano i prezzi degli asset sintetici. Se ad esempio metti in stake SNX per creare sBTC e il prezzo di btc si dimezza anche il debito che hai originato si dimezza.

Chiunque faccia stake prima di riprendere i propri SNX in stake deve ripagare tutto il debito.

Il collaterale SNX è volatile quindi un’investitore che mette in stake i token SNX si espone a questo rischio.

c’è però una strategia che ho spiegato nel mio videocorso defi, per limitare questo rischio.

Mintr , è la Dapp per gli holders di SNX.

Per utilizzare Mintr al momento è necessario avere SNX, li puoi reperire su kyber network

Per accedere si deve collegare un wallet a scelta tra questi.

Synthetix

una volta collegato il wallet si raggiunge questa schermata

Synthetix

in sostanza possiamo mettere in stake i token SNX, creare sUSD e trasferirli su :

  • exchange proprietario per scambiarli con altri asset sintetici.
  • wallet ethereum

Possiamo anche gestire le nostre posizioni per far quadrare i conti con il collateralization ratio, andando a “minare” sUSD o bruciare sUSD.

Cliccando CLAIM andremo a reclamare tutti i reward ottenuti dallo staking SNX e dalle fee prodotte su exchange. Questo procedimento va fatto costantemente prima di 2 settimane altrimenti “perderemo” le ricompense.

Si andranno a ricevere sue tipi di reward, SNX e sUSD. Per reclamare queste ricompense però è necessario avere un current collateralization ratio entro l’1% del target collateralization ratio (del 750%). Finché non si rientra dentro questo parametro il claim è rimandato fino a quando si raggiungerà tale target.

Ad oggi il token SNX ha subito un bel trend al rialzo.

Synthetix

Questo token al momento lo si può tradare su Kucoin. Ma il miglior posto per prenderlo attualmente è kyber network.

Filippo Angeloni

Filippo Angeloni

Filippo Angeloni è investitore, ed imprenditore. Ceo di Filippoangeloni.com e co-fondatore di Koinsquare. E' abilitato alla consulenza finanziaria, certificato OCF (iscritto nell’apposito albo). Possiede un master di I° livello in internazionalizzazione d’impresa e una laurea specialistica ottenuta con il massimo dei voti in Business Administration (università di Bologna – sede Forlì) Da sempre appassionato di finanza personale, crescita personale ed innovazioni dirompenti. Ogni settimana condivide la sua esperienza sul canale YouTube “Filippo Angeloni”, che con oltre 1.600.000 di visualizzazioni, è tra i canali di Finanza Personale più seguiti in Italia.

Comment (1)

  1. Avatar
    daniele falasco

    ciao. collegando ledger nano s quando sincronizza… apre tutti gli indirizzi ethereum (ce ne sono migliaia credo) e quindi prima di trovare non in automatico l’indirizzo eth giusto passano ere. non son riuscito a trovare l’indirizzo dove detengo snx. dopo un po’ mi son rotto di star li a cliccare… credo che debbano migliorare il funzionamento dell’exchange. il ladger fa troppi casini qui sopra. forse meglio usare metamask ma preferirei ledger…

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: