Ottobre 8, 2020 Filippo Angeloni

Quando iniziare ad investire? investo ora o meglio aspettare?

Nell’articolo di oggi cercherò di rispondere ad una domanda che molti aspiranti investitori alle prime armi si fanno spesso:

quando dovrei iniziare ad investire?

Devo investire ora o aspettare?

La risposta breve:

  • “Il momento migliore per piantare un albero è vent’anni fa. Il secondo momento migliore è adesso”
  • sì, dovresti investire ora.

Assumendo che:

fallo.

Come ti diranno le principali risposte di Google alla domanda quando iniziare ad investire, nei mercati azionari, il tempismo (market timing, nel lungo periodo) non è nulla, ma il tempo (quanti anni resti investito) è tutto (per l’interesse composto).

Quando inizi a investire per anni e anni, il momento migliore è oggi, indipendentemente dal fatto che “oggi” sia la fine dell’anno, la vigilia di Natale, il compleanno di tua nonna o il giorno del tuo matrimonio.

Ed indipendentemente dal fatto che i mercati siano ai massimi o meno…

Sì, ma perché investire ora e non aspettare ancora un po’?

Potrai farti questa domanda…

C’è una serie di emozioni che di solito interferiscono quando vogliamo iniziare qualcosa di nuovo per la prima volta.

Dichiarazioni come “i mercati sono ai massimi”, “la fed ha drogato i mercati, a breve crolla tutto”, “l’euro scenderà quando il rublo e il franco raggiungeranno il picco” e “i fattori stagionali dovrebbero far impennare i mercati prima della fine dell’anno a causa di un’alta probabilità di vendite natalizie” possono confondere e frenare anche un investitore esperto. 😅

Uno dei dubbi che frena la maggior parte degli aspiranti investitori ad iniziare in questo mondo è se bisogna aspettare di avere una grande somma di denaro per poter investire…

beh devi sapere che non è così.

Per poter iniziare e fare esperienza nel campo degli investimenti non servono grandi cifre.

Puoi iniziare a capire come maturare il giusto atteggiamento e gestire le tue emozioni anche se investi piccole somme: non pensare che se investi più soldi allora sarai più “responsabile” e capace di sapere quanto e su quali strumenti finanziari investire.

D’altra parte è vero anche che se hai solo qualche migliaia di euro a disposizione sul tuo conto corrente e rappresentano tutta la liquidità che hai, dovresti prima pensare alle cose più importanti come:

  • incrementare il risparmio, soprattutto assicurandoti di avere un sostanzioso fondo in caso di emergenze e imprevisti;
  • accrescere le tue competenze in campo di finanza personale e investimenti: per questo puoi utilizzare i numerosi articoli presenti nel mio blog e il canale youtube, oltre che le risorse che puoi trovare su google;
  • investire sulla tua formazione: così facendo resterai sempre competitivo nel mercato del lavoro e avrai la possibilità di ottenere retribuzioni maggiori.

Non investire i soldi che ti serviranno nei prossimi 5-10 anni



Un’altra perla di saggezza per gli investimenti è non investire mai denaro di cui avrai bisogno presto (in genere nei prossimi 5-10 anni).

Perché?

Ci sono alcuni motivi.

In primo luogo, i mercati possono scendere un po’ durante le recessioni, il che ridurrebbe in modo significativo la quantità di denaro disponibile.

Ad esempio, supponiamo che tu abbia 30.000 euro da investire nel mercato e prevedi di acquistare una nuova casa tra due anni.

Metti i tuoi 30.000 euro in azioni di grande valore, ma il mercato va al ribasso e lo S&P 500 diminuisce del -60% in due anni.

Le tue azioni di valore diminuiscono solo del -50% (che è molto meglio del mercato), ma ora hai solo 15.000 euro per un acconto su una casa. Potrebbe essere necessario sospendere l’acquisto della nuova casa.

Questo è il motivo per cui gli investitori dicono che dovresti investire solo denaro nel mercato che potresti vedere diminuire del -50% e non avrai bisogno di uscire presto.

L’ultima cosa che vuoi fare è comprare in alto, osservare il calo del mercato del -50% e poi ritirare i tuoi soldi dal mercato nel punto più basso, subito prima di una lunga ripresa.

Un altro motivo per non investire denaro nel mercato di cui avrai bisogno nei prossimi 5-10 anni è che non vuoi essere costretto a vendere le tue posizioni prima di essere pronto.

Ad esempio, immagina di fare un sacco di ricerche e investire in azioni di buon valore. Per la tua gioia, aumentano del 10% e sembrano essere pronte a continuare a crescere.

Ma poiché hai bisogno di denaro per qualcosa al di fuori degli investimenti, sei costretto a vendere le tue azioni e perdere potenziali guadagni futuri.

Insomma, non investire denaro nel mercato di cui potresti aver bisogno come liquidità nei prossimi 5-10 anni.

Non investire così tanti soldi da non riuscire a dormire la notte


Questo è semplice.


Se hai investito così tanti soldi nel mercato che ogni piccola flessione e correzione ti tiene sveglio la notte, allora o hai messo troppo o investire in borsa potrebbe non essere giusto per te.

Ora, non sto suggerendo che non dovresti preoccuparti o tenere traccia dei tuoi investimenti. Piuttosto il contrario.

Ma non dovresti farti mettere sotto stress dall’investire. Non è salutare e ti porterà a prendere decisioni di investimento sbagliate guidate dalla paura e dalle emozioni piuttosto che dalla logica.

Riepilogo: quanto dovresti investire

Per la maggior parte dei nuovi investitori, direi: “Inizia e basta”.

C’è molto da imparare sull’investimento in borsa ed è buona cosa iniziare a fare esperienza con pochi soldi in gioco.

Più importante di quanti soldi investi oggi è quanto aggiungi nel tempo.

Per diversi motivi (ad esempio l’interesse composto), aumentare costantemente i tuoi investimenti nel tempo è probabile che fornisca un enorme impulso alla tua ricchezza a lungo termine.

Quindi inizia con quello che hai oggi e aggiungi più soldi, posizioni e strategie nel tempo in base a ciò che impari e ciò che funziona meglio per te.

E ricorda queste lezioni chiave:

  • non c’è un minimo per iniziare a investire, tuttavia probabilmente avrai bisogno di almeno 200 – 1.000 euro per iniziare davvero bene.
  • Se inizi con meno di 1.000 euro, va bene acquistare un solo titolo e aggiungere più posizioni nel tempo.
  • Cerca di investire il più possibile perché ogni euro in più che investi saggiamente oggi potrebbe valere 5, 10, 20 euro o più in futuro.
  • Non investire mai denaro di cui avrai bisogno come liquidità nei prossimi 5-10 anni.
  • Non correre mai rischi eccessivi e investire così tanti soldi che le tue finanze complessive sono a rischio.
Filippo Angeloni

Filippo Angeloni

Filippo Angeloni è investitore, imprenditore e consulente finanziario certificato OCF (iscritto nell’apposito albo). Possiede un master di I° livello in internazionalizzazione d’impresa e una laurea specialistica ottenuta con il massimo dei voti in Business Administration (università di Bologna – sede Forlì) Da sempre appassionato di finanza personale, crescita personale ed innovazioni dirompenti. Ogni settimana condivide la sua esperienza da consulente finanziario sul canale YouTube “Filippo Angeloni”, che con oltre 1.000.000 di visualizzazioni, è tra i canali di Finanza Personale più seguiti in Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *