Portafoglio All Weather – Ray Dalio (All season come ricrearlo)

September 19, 2018
Posted in investimenti
September 19, 2018 filo1504

Portafoglio All Weather – Ray Dalio (All season come ricrearlo)

Il portafoglio all season di Ray Dalio reso celebre da Tony Robbins nel suo libro Money master the game ( lo trovi in versione italiana qui), è un portafoglio che dal 1984 al 2013 ha prodotto un rendimento netto annuo del 9.72% con un drawdown massimo del -3.93% (nel 2008, quanto tutto andava a rotoli e i portafogli d’investimento registravano perdite per il 35-40%).

Se sei nel mondo degli investimenti sai che è qualcosa di incredibile

non tanto per il rendimento prodotto (che è comunque molto alto) ma per averlo realizzato con quel drawdown.

Se avessi avuto questo portafoglio avresti guadagnato nel 86% del tempo. Ciò significa solo quattro anni negativi. La perdita media è solo del 1.9% e in uno dei quattro anni è stata dello 0.03% (praticamente si è andati in pari), quindi in realtà avresti perso soldi sono 3 anni su 30. La deviazione standard è stata del 7.63%.

Nel pieno della depressione i 4 anni di perdite consecutivi (1929-1932), l S&P ha perso il 64.4%, l All season il 20.55%

peggiori crolli dal 1935

anno S&P All season
1937 -35,03% -9%
1941 -11,59% -1,69%
1973 -14,69% 3,67%
1974 -26,47% -1,16%
2001 -11,89% -1,91%
2002 -22,10% 7,87%
2008 -37% -3,93%

 

fondi sovranazionali, e fondi pensionistici investono con lui grazie a questo portafoglio.

Questo portafoglio si basa si alcuni presupposti:

  • non fare market timing
  • non fare previsioni su cosa succederà al mercato
  • risk parity

Viene elaborato da Dalio dopo che capisce che è impossibile fare market timing e prevedere il mercato… e dopo che sono accaduti certi avvenimenti nella vita di dalio (Ha rischiato di far fallire la sua società di investimento e consulenza, per deliri di onnipotenza, e si è trovato costretto a licenziare tutti i dipendenti ed anche il suo migliore amico, è tutto spiegato nel suo libro Principles che ti consiglio vivamente di leggere). Inoltre David Swensen, direttore degli investimenti a Yale una volta disse a Dalio ” la saggezza non convenzionale è l’unico modo per avere successo”. Da qui Dalio inizia a riflettere se i portafogli 50/50 o 60/40 siano davvero equilibrati… in realtà le azioni sono 3 volte più rischiose delle obbligazioni e quindi nel caso di un ptf 50/50, il tuo rischio di portafoglio è spiegato dal 95% dalle azioni e dal 5% dalle obbligazioni (direi non proprio equilibrato)

all weather story https://www.bridgewater.com/resources/all-weather-story.pdf

Ci sono 4 cose che secondo Ray muovono il prezzo dei beni:

  1. inflazione
  2. deflazione
  3. aumento della crescita economica
  4. rallentamento della crescita economica

l’idea di Ray  è che vi siano 4 possibili situazioni o stagioni economiche, che condizionano gli investimenti (i prezzi dei vari asset). Solo che al contrario di quanto avviene in natura, non c’è un ordine prestabilito in cui le stagioni si alternano.

Esse sono:

  1. inflazione superiore alle attese (prezzi in crescita)
  2. inflazione inferiore alle attese ( o deflazione)
  3. crescita economica superiore alle attese
  4. crescita economica inferiore alle attese

all season ray dalio portafoglio

Ci sono asset che lavorano bene in certi quadranti e certi che si comportano molto male in certi quadranti.

Quello che Ray fa è di mettere la stessa % di rischio in ogni quadrante. (invece di fare un portafoglio 50%/50% tra azioni e obbligazionario). Così facendo non è esposto in nessuna condizione particolare.

“oggi possiamo strutturare un portafoglio che si comporterà bene nel 2022, anche se non possiamo assolutamente sapere come sarà il mondo nel 2022”.

Ma quali asset si comportano bene nei quadranti? basta guardare quest’immagine. (è evidente che non ci sono le azioni nel quadrante dove la crescita è inferiore alle attese)

all season portafoglio

all season ray dalio

Ok però con che dosi tengo i vari asset? Ray nel libro di Tony Robbins fornisce queste percentuali

all weather portafoglio

In sostanza Ray dice di tenere:

  • 30% in azioni (non specifica quali)
  • 7.5% in oro
  • 7.5% in commodities
  • 40% bond governativi americani lunga scadenza
  • 15% bond governativi americani media scadenza

il calcolo del risultati di questo portafoglio sono stati avuti inserendo questi dati

portafoglio ray dalio

Come replicarlo? qui sotto mi sono divertito a riportare qualche codice isin per replicarlo tramite ETF

versione All Weather originale semplificato

15% in commodities di cui:

-7.5% materie prime Source Bloomberg Commodity UCITS ETF A ISIN IE00BD6FTQ80, Ticker CMOD costo 0.19%
-7.5% oro ETFS Physical Gold USD ISIN JE00B1VS3770, Ticker PHAU costo 0.39%

30% azioni di cui:

-3% mercati emergenti iShares Core MSCI Emerging Markets IMI UCITS ETF ISIN IE00BKM4GZ66, Ticker EIMI costo 0.18%
-3% azionario USA small cap iShares MSCI USA Small Cap UCITS ETF (Acc) ISIN IE00B3VWM098, Ticker CSUSS 0.43%
-6% azionario mondiale iShares Core MSCI World UCITS ETF USD (Acc) ISIN IE00B4L5Y983, Ticker SWDA, costo 0.20%
-18% azionario USA large cap iShares MSCI USA UCITS ETF (Acc) ISIN IE00B52SFT06, Ticker CSUS, costo 0.33% annuo

55% in obbligazioni USA di cui:

-15% obbligazionario governativo americano a medio termine iShares USD Treasury Bond 7-10yr UCITS ETF (Dist) ISIN IE00B1FZS798, Ticker IBTM coto 0.20%
-40% obbligazionario governativo americano a lungo termine SPDR Barclays 10+ Year US Treasury Bond UCITS ETF ISIN IE00BYSZ5V04, Ticker LUTR costo 0.15% (occhio alla liquidità)

versione All Weather Angeloniana*

15% in commodities di cui:

-6.5% materie prime Source Bloomberg Commodity UCITS ETF A ISIN IE00BD6FTQ80, Ticker CMOD costo 0.19%
-3.5% oro ETFS Physical Gold USD ISIN JE00B1VS3770, Ticker PHAU costo 0.39%
-5-10% bitcoin (rimuovendo % ad obbligazioni)

30% azioni di cui:

-10% mercati emergenti iShares Core MSCI Emerging Markets IMI UCITS ETF ISIN IE00BKM4GZ66, Ticker EIMI costo 0.18%
-12% azionario mondiale iShares Core MSCI World UCITS ETF USD (Acc) ISIN IE00B4L5Y983, Ticker SWDA, costo 0.20%
-8% azionario USA large cap iShares MSCI USA UCITS ETF (Acc) ISIN IE00B52SFT06, Ticker CSUS, costo 0.33% annuo

55% in obbligazioni di cui: (non metterei il 55% in obbligazioni personalmente ma rispettiamo i parametri)

-10% TIPS inflation linked iShares USD TIPS UCITS ETF USD (Acc) ISIN IE00B1FZSC47, Ticker ITPS costo 0.25%
-5% obbligazionario governativo americano a medio termine iShares USD Treasury Bond 7-10yr UCITS ETF (Dist) ISIN IE00B1FZS798, Ticker IBTM coto 0.20%
-10% obbligazionario governativo americano a lungo termine SPDR Barclays 10+ Year US Treasury Bond UCITS ETF ISIN IE00BYSZ5V04, Ticker LUTR costo 0.15% (occhio alla liquidità)
-5% obbligazionario governativi emergenti iShares J.P. Morgan USD Emerging Markets Bond UCITS ETF (Dist) ISIN IE00B2NPKV68, Ticker IEMB
-10% obbligazionario governativi euro Xtrackers Eurozone Government Bond UCITS ETF 1C ISIN LU0290355717, Ticker XGLE 0.15% annuo
-20% obbligazionario corporate iShares USD Corporate Bond UCITS ETF (Dist) ISIN IE0032895942, Ticker LQDE

Comments (4)

  1. Roberto Cupioli

    Salve, apprezzatissimo il libro di Robbins che ho quasi imparato a memoria 🙂
    ho trovato interessanti le 3 gambe:
    1) la ciliegina: le annuity… quelle buone! Ma, domanda, c’è qualcosa di simile in Italia? Intendo, alla Robbins, con protezione completa capitale + partecipazione ai rendimenti dell’ indice (es S&P500)?????? Pu’ imndicarmi eventuali riferimenti?

    2) asset allocation alla Ray Dalio: ok! metabolizzato; ma… se resto alla formula originaria… hoil rischio valuta x le obbligazioni; che si puo’ fare per correggere cio’?

    3) ho trovato geniale il suggerimento di fare polizza assicurativa per rendita a partiremda 80-85anni! Il capitale puo’ anche terminare (per varie cause) ma se io sono ancora vivo… ho una bella rendita! Che non costa neppure molto, perchè verrebbe erogata ad età molto avanzata.

    Mi piacerebbe se vi fosse un canale, o forum, dove sviluppare questi temi introdotti da Robbins, sviscerandoli al meglio!

    Grazie per l’ attenzione

  2. Luca

    Buongiorno,

    potrei sapere per curiosità da cosa deriva la scelta degli ETF azionari nelle due versioni del portafoglio sopra indicate?

    Mi riferisco in particolare alla scelta di introdurre un ETF sulle USA large cap, quando già nell’SWDA gli USA sono presenti per oltre il 60% dei titoli.

    Grazie,
    Luca.

  3. Michele è vero ai nostri occhi nella misura in cui combatte con una realtà disfatta, quella di Leo, di Mariagrazia e pada Lisa, ossia di not mondo che non fa nulla per riscattarsi dalla propria corruzione.

  4. Valerio

    Ciao Filippo,
    complimenti per l’ottimo lavoro!!
    Solo un’osservazione: nella tua versione di portafoglio, a parte la variabilità relativa all’inserimento delle criptovalute, se consideriamo il valore standard 55% per le obbligazioni, mi sembra che la somma totale sia invece 60%…..possibile sia un refuso?
    grazie per la delucidazione
    Valerio

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *