Giugno 23, 2020 Filippo Angeloni

Opzioni in the money, at the money, e out of the money cosa vuol dire?

Quando senti parlare di opzioni finanziarie o quando inizi ad operarci è probabile che inizi a sentire/vedere termini come ITM, OTM , ATM…

A seconda della relazione fra il prezzo di esercizio e prezzo di mercato, le opzioni si distinguono in 3 categorie:

  1. at the money; un opzione si dice at the money quando il prezzo di mercato dell’attività sottostante (Pm) è uguale al prezzo di esercizio. In questo caso il detentore dell’opzione si trova in una situazione di indifferenza: se infatti esercitasse l’opzione non realizzerebbe alcun profitto. Es. un opzione call che attribuisce al suo detentore la facoltà di acquistare 100 un’attività che ha un prezzo di mercato pari a 100 è un’opzione ATM.
  2. In the money; un’opzione si dice in the money quando il detentore dell’opzione avrebbe convenienza a esercitare la stessa se si trovasse alla scadenza. Questo accade quando il prezzo di esercizio è inferiore al prezzo di mercato nel caso di un opzione call e viceversa nel caso di opzione put. Es… un’opzione put che attribuisce al suo detentore la facoltà di vendere a 100 un’attività che ha un prezzo di mercato pari a 95 è un opzione in the money. Se l’opzione scadesse in questo momento essa verrebbe esercitata.
  3. out of the money; un’opzione si dice out of the money quando il detentore dell’opzione non avrebbe convenienza a esercitare la stessa se si trovasse alla scadenza. Questo accade quando il prezzo di esercizio è superiore al prezzo di mercato per un’opzione call e viceversa per un’opzione put. Così ad esempio un’opzione call che attribuisce al suo detentore la facoltà di acquistare a 100 un’attività che ha un prezzo di mercato pari a 98 è un’opzione out of the money. Se l’opzione scadesse in questo momento essa non verrebbe esercitata.

CALLPUT
Pe=Pmat the moneyat the money
Pe<Pmin the moneyout of the money
Pe>Pmout of the moneyin the money

opzioni put spiegazione
, ,
Filippo Angeloni

Filippo Angeloni

Filippo Angeloni è investitore, imprenditore e consulente finanziario certificato OCF (iscritto nell’apposito albo). Possiede un master di I° livello in internazionalizzazione d’impresa e una laurea specialistica ottenuta con il massimo dei voti in Business Administration (università di Bologna – sede Forlì) Da sempre appassionato di finanza personale, crescita personale ed innovazioni dirompenti. Ogni settimana condivide la sua esperienza da consulente finanziario sul canale YouTube “Filippo Angeloni”, che con oltre 1.000.000 di visualizzazioni, è tra i canali di Finanza Personale più seguiti in Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *