Agosto 14, 2020 Filippo Angeloni

Investire in argento fisico: ecco il miglior ETF

Da sempre molti investitori vedono oro ed argento come asset sicuri, asset che “reggerebbero” le loro quotazioni anche in caso di eventi spiacevoli nell’economia.

Per nostra sfortuna però non vi sono investimenti o asset sicuri al 100%.

Nel luglio 2020 l’oro ha messo a segno la sua miglior performance mensile dal gennaio 2012, ossia dal momento peggiore della crisi del debito sovrano europeo, e attualmente le sue quotazioni hanno raggiunto un livello senza precedenti.

Quest’anno l’oro e l’argento hanno sovraperformato tutte le principali asset class (eccetto Bitcoin e le criptovalute). In particolare, l’argento ha sovraperformato l’oro del 20% circa rispetto all’inizio dell’anno con il suo recente rally.

Per quanto riguarda il mese di luglio:

  • Oro: 11.1%
  • Argento: 34.8%

Dall’inizio del 2020 fino al 6 agosto:

  • Oro: 35.4%
  • Argento: 54.8%

Dati i rialzi che vi sono stati nelle quotazioni dei metalli preziosi, ultimamente troppi investitori si stanno avvicinando all’idea di investire in oro ed argento (anche andando all-in). Soprattutto in argento devo dire…

Effetto gregge: cos'è e come evitarlo | Amundi Italia | Privati

il classico effetto gregge è sempre forte e presente in noi. Non riusciamo a fare a meno di correre dietro a tutti (ed alle mode del momento).

Se il prezzo di un asset sale siamo tentati a comprarlo…

il momento giusto per investire in argento non è ora, era tempo fa, quando rilasciai questo video (ma anche prima in realtà, sono 3 anni che vi parlo di Bitcoin ed oro…e di possibili eventi spiacevoli nell’economia e dei cambiamenti nella moneta).

Il momento giusto era in questa fase di accumulazione

Che dire, ti consiglerei di prestare attenzione, d’ora in avanti… è chiaro che un bull market potrebbe anche continuare nei metalli preziosi, si tratta di speculazione alla fin fine…ma il rischio aumenta man mano che il prezzo sale…

Queste sono le previsioni per l’argento di Wisdomtree (nota bene sono previsioni e non certezze)

“Se permarrà la situazione attuale, caratterizzata da rendimenti bassi e dalla debolezza del dollaro (a condizione che i rendimenti non scendano ancora e il dollaro non si deprezzi ulteriormente), l’oro e l’argento potranno continuare il loro rally e il sentiment degli investitori nei confronti dei metalli rimarrà solido.” (citazione Wisdomtree)

Gold/silver ratio

Chi raccomanda di comprare argento, spesso utilizza la “narrativa del gold/silver ratio”. Compra perché ora è troppo alto questo rapporto…

ma cosa vuol dire questo rapporto?

Il famoso rapporto tra oro ed argento, spesso stra-abusato da investitori di tutto il mondo, rappresenta molto semplicemente il numero di once d’argento necessarie per comprare un’oncia d’oro.

Nel corso della storia questo rapporto é stato considerevolmente instabile:

  • Nel 1991 la ratio ha raggiunto un valore di 100.
  • Al culmine dell’ultimo boom dei metalli preziosi, il rapporto è sceso a 17.
  • Alla fine del XIX secolo la ratio era fissa a 15.
  • Durante l’Impero Romano la ratio era fissa a 12.
  • Nel 323 A.C., l’anno della morte di Alessandro Magno, la ratio era 12,5.

Molti investitori in argento credono che il rapporto dovrebbe essere fissato a 16: 1, che è il rapporto tra oro e argento nella crosta terrestre.

Altri pensano che questo rapporto dovrebbe diminuire ulteriormente, poiché attualmente viene estratto nove volte più argento che oro. I fautori dell’argento pensano che data la quantitá di argento impiegata in processi industriali, nella produzione o nei pannelli solari, il rapporto dovrebbe essere più favorevole a quest’ultimo piuttosto che all’oro.

Non ti saprei davvero dire quale sia il rapporto esatto, ti so dire però che siamo vicini alla media degli ultimi 45 anni… Ripeto si doveva entrare tempo fa…

Migliore ETF (ETC) per investire in argento

Ad ogni modo per chi voglia investire in argento…

Onde evitare perdite di lingotti fisici il miglior modo di investire in argento è tramite questo ETC.

WisdomTree Physical Silver ISIN JE00B1VS3333, Ticker PHAG

caratteristiche dell’etf (ETC):

  • replica fisica (come sottostante vi sono lingotti fisici)
  • valuta dell’etf USD
  • molto volatile
  • costo 0,49% annuo

I rischi dell’investimento in argento

Vediamo ora quali sono i rischi di un investimento in argento:

  • correlazione: il prezzo dell’argento è in larga parte correlato al prezzo dell’oro. Se hai già in portafoglio un ETC sull’oro, forse investire nell’argento può non essere una buona idea. Dato che non apporterà chissa quali benefici al portafoglio in termini di rendimento e rischio.
  • rischio valutario: (ti ricordo che se vi sono rischi vi sono anche opportunità) le quotazioni dell’argento sono in dollari, quindi l’investimento in questo etc sarà necessariamente influenzato dal tasso di cambio. Non è necessariamente un male di questi tempi 😀
  • fluttuazione di prezzo: oro e argento non sono asset produttivi, non rilasciano cedole e dividendi, è tutta o gran parte speculazione (non è per forza un male). SI è vero viene utilizzato anche da industrie ma il valore dell’argento è in larga parte spiegato dalla domanda speculativa. Fasi di disinteresse nell’argento possono causare danni alle quotazioni.

Il valore dell’argento deriva dalla sua domanda. Quando le industrie hanno bisogno dell’argento per la produzione, la domanda aumenta. Tuttavia, se le industrie tendono a fare affidamento su altri materiali, il valore dell’argento diminuirà. L’idea sbagliata da togliersi subito dalla testa è che l’argento non sia influenzato dalle condizioni di mercato, quando invece è vulnerabile come molte altre risorse. Ripeto, il suo prezzo dipende in larga parte dalla speculazione.

Conclusione

L’argento è un asset non semplice da inserire in portafoglio, un suo inserimento in PTF va valutato molto bene.

Dato che non è un asset produttivo è importantissimo decidere con attenzione ingressi ed uscite.

Non dico di fare market timing, ma quasi… è bene evitare di entrare in momenti di euforia.

, , ,
Filippo Angeloni

Filippo Angeloni

Filippo Angeloni è investitore, imprenditore e consulente finanziario certificato OCF (iscritto nell’apposito albo). Possiede un master di I° livello in internazionalizzazione d’impresa e una laurea specialistica ottenuta con il massimo dei voti in Business Administration (università di Bologna – sede Forlì) Da sempre appassionato di finanza personale, crescita personale ed innovazioni dirompenti. Ogni settimana condivide la sua esperienza da consulente finanziario sul canale YouTube “Filippo Angeloni”, che con oltre 1.000.000 di visualizzazioni, è tra i canali di Finanza Personale più seguiti in Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *