Marzo 31, 2021 Alessandro Chiacchiaretta

Dove conservare (e nascondere) oro fisico

Se ti stai chiedendo dove conservare il tuo oro fisico da investimento nel modo più sicuro e corretto possibile, questo articolo fa al caso tuo. Andremo insieme ad analizzare tutte le modalità con cui possiamo conservare l’oro fisico e ne approfondiremo vantaggi e svantaggi.

1) Nella cassetta di sicurezza in banca

In tutti gli istituti di credito è possibile richiedere l’accesso ad una cassetta di sicurezza. Questa è da intendersi come un piccolo spazio che la banca ci presta, all’interno del quale possiamo custodire i nostri beni più preziosi, tra cui ad esempio l’oro.

I vantaggi

La cassetta di sicurezza non solo è un posto molto sicuro, perché noi siamo gli unici a potervi accedere, ma consente anche un elevato grado di protezione della privacy. Infatti, non ci viene richiesto di dichiarare cosa c’è al suo interno e nessuno potrà controllarla a meno di una richiesta specifica dell’Agenzia Delle Entrate, qualora avesse bisogno di fare un’indagine fiscale.

Comunque, visto che il nostro obiettivo deve essere quello di poter custodire il nostro oro fisico in totale serenità, è utile inserire nella cassetta tutta la documentazione necessaria per garantirne la tracciabilità. In particolare la fattura è il documento più importante, perché specifica data, luogo e prezzo di acquisto.

Un altro vantaggio della cassetta di sicurezza è che essa non è soggetta al rischio Bail-in. Infatti, il Parlamento europeo e il Consiglio d’Europa, il 15 maggio 2014 hanno emesso la Direttiva 2014/59/UE13, recepita in Italia il 1 Gennaio 2016 (conosciuta col nome Bail-in). Essa specifica che qualora una banca stesse per fallire, coloro che avessero del denaro contante superiore a 100mila euro su un unico conto potrebbero veder i loro soldi persi (solo la quota eccedente i 100mila) per risanare i debiti della banca.

Di fronte a questo panorama preoccupante, l’oro offre maggiori protezioni. Infatti, il possesso di oro in una cassetta di sicurezza non è soggetto alla partecipazione alle perdite della banca presso cui è conservato. Quindi, persino in caso di fallimento della banca, il nostro oro deve essere restituito totalmente come qualsiasi altro bene custodito in una cassetta di sicurezza.

Gli svantaggi

Lo svantaggio principale dell’utilizzo di una cassetta di sicurezza è il costo, che si compone di due parti.

Innanzitutto bisogna pagare il canone annuo di tenuta della cassetta, che dipende dalla sua grandezza, ma che generalmente varia tra i 50€ e i 250€ per le cassette più grandi. Va detto, però, che l’oro ha un altissimo valore in relazione alle sue dimensioni, quindi nella maggior parte dei casi le cassette di sicurezza più piccole sono sufficienti al nostro scopo.

A questo va aggiunto un eventuale extra-costo per l’assicurazione. Infatti, sebbene le banche siano uno dei posti più sicuri al mondo, esiste comunque una possibilità teorica che esse possano ricevere un furto. Le nostre cassette di sicurezza sono assicurate di base fino ad un certa cifra (di solito 15mila €), ma se la quantità di oro che noi poniamo al loro interno è più alta, potremmo voler stipulare un’assicurazione extra. Va ricordato comunque che stipulare una assicurazione su un luogo blindato e custodito come una cassetta di sicurezza ha un costo bassissimo.

Cassetta di sicurezza bancaria

2) Nei caveaux di società private

Se non vogliamo utilizzare le cassette di sicurezza delle banche, una alternativa è quella di affidarsi a società private di custodia di beni di valore. Ne esistono parecchie in Italia e spesso il loro servizio può essere richiesto direttamente presso il banco metalli dove acquistiamo l’oro.

I vantaggi

Essendo società private, i loro servizi sono molto più flessibili e adattabili alle esigenze personali di chi acquista l’oro. Per questo motivo, esse possono essere consigliate quando stiamo acquistando un quantitativo di oro fisico molto grande, in quanto una cassetta di sicurezza potrebbe essere limitante in termini di dimensioni.

Teoricamente, a livello di inviolabilità sono più o meno paragonabili alle banche, visto che sono entità specializzate nella custodia di oggetti preziosi e sono quindi attrezzate con le migliori tecnologie reperibili sul mercato: casseforti a muro, armadi corazzati, camere blindate.

Gli svantaggi

La verità, però, è che una società privata è un business portato avanti da persone che devono tutelare in primis i loro affari. Pertanto, a differenza di una banca, che è una struttura che conosciamo molto bene, prima di affidare il nostro oro ad una società privata, bisogna informarsi molto bene sulla qualità e sulla sicurezza del loro servizio. Il rischio che corriamo è quello di dare i nostri investimenti ad una struttura poco seria, che non è trasparente con noi. Che cosa succederebbe se l’azienda fallisse? Potrebbe voler accedere ai nostri capitali per risanarsi?

Tutti questi fattori di rischio introducono un livello di incertezza che dovremmo evitare se il nostro obiettivo è quello di custodire il nostro oro in sicurezza.

Inoltre, ci sono dei costi nettamente più alti rispetto a quelli tipici di un istituto di credito. Infatti, visto che il servizio è più flessibile rispetto a quello delle banche, le cifre che saremo costretti a sborsare saranno più corpose rispetto a quelle di una tipica cassetta di sicurezza.

Caveau società privata

3) In casa

Questa è la soluzione più semplice e probabilmente è anche la prima che ci viene in mente quando pensiamo a dove custodire oro fisico. A dispetto delle apparenze, per la maggior parte degli investitori, questa può addirittura rappresentare l’opzione migliore. Vediamo subito il perché.

I vantaggi

Quando pensiamo all’investimento in oro fisico spesso ci immaginiamo delle fantasiose montagne d’oro difficili da poter custodire nella propria casa, ma la realtà è totalmente diversa. Infatti, come accennato prima, l’oro ha un valore molto alto se rapportato alle sue dimensioni. Un lingotto d’oro da 1kg, ad esempio, che attualmente vale circa 50mila euro ha le dimensioni di un comune smartphone (5cm * 10cm * 1 cm). Ecco quindi che nascondere un oggetto delle dimensioni di un cellulare non è una impresa così impossibile.

Ci sono una marea di trucchetti e tecniche che si possono applicare per nascondere l’oro in casa. Il nostro collaboratore esperto in oro fisico “Carlo Marmi“ ce ne ha raccontate alcune letteralmente geniali. Se vuoi scoprire quali sono puoi contattarlo direttamente su Whatsapp.

Inoltre, non dobbiamo pagare nessuna spesa extra per la custodia dell’oro e soprattutto abbiamo sempre il pieno controllo sul nostro oro fisico. Il bello di investire in questo asset è che noi siamo contemporaneamente sia proprietari che possessori dell’oggetto e detenerlo in casa non fa che darci maggiori possibilità di controllo.

Gli svantaggi

Non c’è dubbio che lo svantaggio principale in questo caso è rappresentato da un possibile furto. Tuttavia, con le giuste accortezze si va ad abbattere questo rischio. Inoltre, sebbene possedere oro sia bello, sarebbe opportuno non dire a nessuno che abbiamo appena investito in questo asset, in modo da avere una ulteriore tutela. Infatti ognuno di noi ha un amico carissimo, che a sua volta ha un amico carissimo, che a sua volta.. finché la voce non si sparge!

Tenere oro fisico in casa

In conclusione

In sintesi non esiste una scelta migliore rispetto alle altre perché tutte e tre le scelte presentano dei vantaggi e degli svantaggi complementari tra di loro. La nostra decisione finale su dove conservare oro fisico deve essere fatta sulla base di ciò che ci fa stare più tranquilli.

Oggi il rischio più grande non è quello di avere oro fisico, che ci obbliga a proteggerlo nel migliore dei modi, ma è non-avere investimenti in questo asset. L’inflazione erode i nostri risparmi ad alta velocità e l’oro fisico da investimento è l’ideale per mantenere inalterato il nostro potere d’acquisto negli anni.

Se stai valutando di acquistare oro fisico da investimento e hai bisogno di qualche altra informazione non esitare a contattare il nostro collaboratore esperto in oro fisico da investimento “Carlo Marmi“. Lui saprà indicarti anche tutti i trucchetti per custodire in casa il tuo oro nel migliore dei modi.

, ,
Alessandro Chiacchiaretta

Alessandro Chiacchiaretta

Alessandro Chiacchiaretta è un investitore e un divulgatore finanziario. Laureato in Ingegneria Gestionale al Politecnico di Milano, lavora come Logistics Specialist in una multinazionale di beni di largo consumo e parallelamente cura la sua più grande passione: la finanza personale. Dopo aver scoperto da piccolo che il consulente di famiglia non svolgeva adeguatamente il suo lavoro, si è ripromesso che avrebbe fatto di tutto per imparare come gestire in autonomia le proprie finanze. Quella semplice promessa è presto diventata una missione. Oggi cerca di aiutare gli altri ad acquisire consapevolezza sui mercati finanziari. Lo fa ogni giorno condividendo la sua esperienza sulla pagina Instagram “Investire_in_borsa”, di cui è CEO e fondatore.

Lascia un commento