Aprile 4, 2020 Filippo Angeloni

Crisi 2020 P2P lending, quale piattaforma scegliere per il 2020?

Stiamo vivendo un periodo estremamente difficile, il corona virus è l’unico virus che è stato in grado per ora di bloccare intere economie. Siamo a rischio recessione. Già molte piattaforme di p2p lenging sono crollate e fallite.

In caso di recessione, le persone potrebbero perdere il posto di lavoro e potrebbero quindi perdere le loro entrate.

Senza uno stipendio, è difficile ripagare i propri debiti. Proprio per questo le piattaforme di lending p2p sono a rischio nel 2020.

L’unica piattaforma che mi sento di consigliare nel 2020 al momento è Bondora, cerco di spiegarti perché in questi punti:

  • bondora Go & Grow; il piano go & grow è per il momento quello più indicato da utilizzare. E’ un piano automatico non devi preoccuparti di selezionare i vari prestiti.

Se non sai cosa sia puoi trovare alcune informazioni qui

  • nata 12 anni fa in recessione; Bondora è nata 12 anni fa proprio in un momento di recessione. Al culmine della crisi finanziaria del 2008. Ci sono aziende che sono anti-fragili. Crescono in momenti difficili e imparano dai momenti difficili.
  • ha già affrontato recessioni; Bondora dato che è operativa da 12 anni ha già affrontato periodi difficili. Anche perché opera per lo più in Spagna, Estonia e Finlandia. Paesi in cui ci sono state delle difficoltà. Soprattutto la Spagna.
  • 100% online; siamo passati da un era industriale ad un era digitale. Anche a fronte del Corona Virus le aziende digitali non si sono fermate anzi hanno lavorato molto di più rispetto a prima. Bondora è un business 100% digitale. Certo hanno degli uffici.. sono andato anche a trovarli https://www.youtube.com/watch?v=fp7N7Idfmns&list=PL63N3U9ABE1V9a8o0gNLoHC8jE-uMucrL . Però il loro business possono tenerlo operativo anche tramite smart working. E infatti in questo periodo stanno continuando a lavorare come niente fosse. Tutte le funzioni della piattaforma sono al 100% operative. Anche il supporto clienti.
  • diversificazione; Investendo in automatico con il piano Go & Grow, si riesce a diversificare. Non stai investendo solo in un unico prestito, non stai prestando soldi solo ad un unica persona, ma a più persone diverse tra loro, per diversi scopi e per diversi stati. Come puoi notare da questi grafici, i ribilanciamenti avvengono in automatico e per questo periodo puoi notare che si è andato a diminuire il rischio (hanno migliorato il ranking dei vari prestiti).
Go and Grow portfolio - Decemeber 2019
Go and Grow portfolio - July 2019
EUR distribution - Expended
EUR distribution percent expended - Bondora
Go and Grow portfolio distribution
Go and Grow portfolio distribution - July 2019
  • i ritorni sopra al 6.75% sono riserve; Go & Grow offre ritorni annui fino al 6.75%, non sono garantiti ed in periodi di magra potrebbero diminuire. Ad ogni modo storicamente hanno realizzato ritorni del 10.7%. Agli investitori è stato pagato solo il 6.75%. Perché? perché la differenza viene trattenuta proprio per momenti del genere, dove la situazione si complica. Quindi il surplus sopra al 6.75% è utilizzato come riserva per “tempi duri”
  • riserva cash dal 2017; https://support.bondora.com/hc/en-us/articles/213705749-Financial-performance-of-Bondora-Group qui puoi trovare tutti i bilanci pubblici di Bondora. Come potrai notare dal 2017 Bondora non è più una startup ed ha iniziato ad andare in utile. Possiede delle riserve cash (soldi liquidi in conto corrente) che potrebbero venir utilizzati per far fronte a momenti duri. Non si tratta quindi di una piattaforma a rischio fallimento.

come inserire il p2p lending in un portafoglio finanziario

Filippo Angeloni

Filippo Angeloni

Filippo Angeloni è investitore, ed imprenditore. Ceo di Filippoangeloni.com e co-fondatore di Koinsquare. E' abilitato alla consulenza finanziaria, certificato OCF (iscritto nell’apposito albo). Possiede un master di I° livello in internazionalizzazione d’impresa e una laurea specialistica ottenuta con il massimo dei voti in Business Administration (università di Bologna – sede Forlì) Da sempre appassionato di finanza personale, crescita personale ed innovazioni dirompenti. Ogni settimana condivide la sua esperienza sul canale YouTube “Filippo Angeloni”, che con oltre 1.600.000 di visualizzazioni, è tra i canali di Finanza Personale più seguiti in Italia.

Lascia un commento