Ottobre 22, 2020 Filippo Angeloni

Come calcolare la variazione percentuale tra due numeri in finanza

In questo articolo vedremo come andare a calcolare la variazione percentuale tra due numeri in finanza. Davvero utile per i certificati, etf o titoli azionari.

La formula da utilizzare è questa…

[((Valore finale-Valore iniziale)/Valore iniziale] x 100

Ma partiamo dalle basi con alcuni esempi

hai investito in un certificato o in un titolo azionario che quotava 55€ ed ora quota 76€, come faccio a calcolarmi la variazione percentuale?

Lo scopriremo in questo articolo!

La variazione percentuale o la differenza percentuale intanto si chiama delta, o delta percentuale.

Ci serviranno solo due dati, ossia il valore iniziale (chiamiamolo Xi) ed il valore finale (chiamiamolo Xf).

Per scoprire il delta dobbiamo effettuare la differenza tra il rapporto percentuale e 100.

Il rapporto percentuale lo calcoliamo in questo modo

(Xf /xi) x 100 –> nel nostro caso (76/55) x 100

Ottenuto il rapporto percentuale che nel nostro caso è 138.18, non ci resta che calcolare la differenza tra il rapporto percentuale e 100.

138.18-100 = 38.18%

Proviamo a vedere lo stesso calcolo in caso di un ribasso di un certificato o titolo azionario.

Compro a 72, e scende a 33

(33/72) x 100 = 45.8333

45.8333-100 = -54.17%

Ora detto questo una formula unica per evitare di effettuare due volte il calcolo è questa

[((Valore finale-Valore iniziale)/Valore iniziale] x 100

Proviamola con l’ultimo esempio

[(33-72)/72] x 100 = -54.167%

Questa formula è veramente utile per stimare ad esempio i diversi scenari possibili di rimborso a scadenza di un certificato

Prendiamo l’esempio da un mio articolo su un certificato bonus cap

“finché il prezzo di enel nel periodo di osservazione, ossia le due rette verticali non scende mai sotto la barriera (linea rossa) ne eguaglia la barriera, allora noi a scadenza (15/12/2020) andremmo a ricevere 113.5€ per certificato (sia se il prezzo di enel sia sotto o sopra strike, linea blu). Il certificato lo si può acquistare a 109.40€ (danno quasi per certo che vada a buon fine l’operazione). Chi investe ora, se il prezzo non scende sotto il livello barriera o eguaglia la barriera a scadenza riceve 4.1€ di netto per certificato (113.5-109.4). Es. se mi compro 100 certificati allora investo 10940€, a scadenza ricevo 11350€ quindi ho un utile di 410€, con cui posso compensare anche minusvalenze. Un 3,7% di guadagno.

[(113.5-109.4)/109.4] x 100 = 3.7%

Mentre se il prezzo di enel tocca la barriera o scende sotto il livello barriera nel periodo di rilevazione possono verificarsi 3 casi:

  1. enel a scadenza è 7€, quindi sopra lo strike di 5.486 –> 100 x (7/5.486) = 127.59€ –> in questo caso andrei a guadagnare il 16,6% lo stesso anche se lo acquisto a 109.4 (ipotesi però molto remota) [(127.59-109.4)/109.4] x 100 = 16,62%. Il problema è che siamo “cappati” con l’importo massimo a 113.5€ quindi andremmo lo stesso a guadagnare il 3.7%
  2. enel a scadenza è a 3€, quindi sotto lo strike 5.486–> 100 x (3/5.486) = 54.68 –> Perdita molto elevata -50% anche perché lo acquistiamo a 109.4…. [(54.68-109.4)/109.4] x 100 –> -50%
  3. enel a scadenza è a 5.486, quindi = allo strike 5.486 –> 100 x (5.486/5.486) –> si riceve 100 per certificato ma dato che lo compriamo a 109.4 realizziamo una perdita -8,6%.” [(100-109.4)/109.4] x 100 = -8.6%

Filippo Angeloni

Filippo Angeloni

Filippo Angeloni è investitore, ed imprenditore. Ceo di Filippoangeloni.com e co-fondatore di Koinsquare. E' abilitato alla consulenza finanziaria, certificato OCF (iscritto nell’apposito albo). Possiede un master di I° livello in internazionalizzazione d’impresa e una laurea specialistica ottenuta con il massimo dei voti in Business Administration (università di Bologna – sede Forlì) Da sempre appassionato di finanza personale, crescita personale ed innovazioni dirompenti. Ogni settimana condivide la sua esperienza sul canale YouTube “Filippo Angeloni”, che con oltre 1.600.000 di visualizzazioni, è tra i canali di Finanza Personale più seguiti in Italia.

Lascia un commento